Frutta secca, un toccasana in gravidanza

Consumare frutta secca in gravidanza non solo non è controindicato, ma assicura notevoli benefici per la mamma ed il feto. Consumare frutta secca in gravidanza non solo non è controindicato, ma assicura notevoli benefici per la mamma ed il feto. Senza eccessi, noci, mandorle & co. garantiscono una buona dose di benefici alle donne in dolce attesa: il consumo di frutta secca in gravidanza infatti aiuta la mamma contro la comparsa di possibili crampi, fastidi che possono insorgere durante la gestazione.

Tutto merito del magnesio, un minerale indispensabile per la salute di muscoli ed ossa. La frutta secca in gravidanza garantisce anche un buon apporto di acidi grassi, in particolare di Omega 3, indispensabili per lo sviluppo del feto, in particolare del suo sistema nervoso e cardiovascolare. Altra preziosissima proprietà della frutta secca, la presenza del famoso acido folico (vitamine B9) che la mamma dovrebbe assumere prima e dopo la gravidanza. Come molte future mamme già sanno, l'acido folico ha un ruolo chiave nella moltiplicazione cellulare e nella sintesi del dna; ogni donna in gravidanza dovrebbe assumere questa vitamina prima e durante la gravidanza, poiché è indispensabile nella protezione del feto da alcune malformazioni congenite a carico del tubo neurale, come la spina bifida.

Nonostante i notevoli benefici connessi all'assunzione di frutta secca in gravidanza è comunque consigliabile non esagerare per non subire effetti collaterali, come l'aumento di peso: la frutta secca ha un contenuto calorico molto elevato. Le dosi raccomandate sono tre piccole porzioni al massimo durante la settimana.Senza eccessi, noci, mandorle & co. garantiscono una buona dose di benefici alle donne in dolce attesa: il consumo di frutta secca in gravidanza infatti aiuta la mamma contro la comparsa di possibili crampi, fastidi che possono insorgere durante la gestazione.

Tutto merito del magnesio, un minerale indispensabile per la salute di muscoli ed ossa. La frutta secca in gravidanza garantisce anche un buon apporto di acidi grassi, in particolare di Omega 3, indispensabili per lo sviluppo del feto, in particolare del suo sistema nervoso e cardiovascolare. Altra preziosissima proprietà della frutta secca, la presenza del famoso acido folico (vitamine B9) che la mamma dovrebbe assumere prima e dopo la gravidanza. Come molte future mamme già sanno, l'acido folico ha un ruolo chiave nella moltiplicazione cellulare e nella sintesi del dna; ogni donna in gravidanza dovrebbe assumere questa vitamina prima e durante la gravidanza, poiché è indispensabile nella protezione del feto da alcune malformazioni congenite a carico del tubo neurale, come la spina bifida.

Nonostante i notevoli benefici connessi all'assunzione di frutta secca in gravidanza è comunque consigliabile non esagerare per non subire effetti collaterali, come l'aumento di peso: la frutta secca ha un contenuto calorico molto elevato. Le dosi raccomandate sono tre piccole porzioni al massimo durante la settimana.