Esami genetici

Esami genetici

  • Permettono di valutare il cariotipo (cioè il numero e l’integrità morfologica dei cromosomi) nonché la presenza di mutazioni e delezioni all’interno dei cromosomi stessi
  • Servono per verificare l’eventuale stato di portatore per malattie anche molto gravi quali la fibrosi cistica. Non sempre queste alterazioni provocano disturbi clinicamente evidenti nei genitori ma possono essere trasmesse alla prole e causare malattie genetiche
  • Per eseguire questi esami basta un prelievo di sangue e non è necessario essere a digiuno