Trasferimento differito degli embrioni

Quando e perché posticipare il transfer degli embrioni

Cos'è

Il trasferimento all’interno della cavità endometriale dell’utero di embrioni già esistenti

Indicazioni

Utilizzazione di embrioni congelati, precedentemente creati in un ciclo completo di PMA di 2° livello, in caso di:
  • Mancato concepimento nel precedente ciclo di PMA
  • Desiderio di un ulteriore concepimento dopo il completamento di gravidanze ottenute con PMA
  • Impossibilità di trasferimento embrionale nel ciclo in cui si esegue la stimolazione a causa di eccessiva risposta ovarica (con rischio di iperstimolazione ovarica) o per la presenza di inadeguata qualità dell’endometrio (che riduce sostanzialmente la probabilità di impianto embrionale)

Come si esegue

  • Blocco della secrezione ormonale spontanea e dell’ovulazione attraverso l’uso di un farmaco denominato analogo del GnRH (non sempre necessario)
  • Preparazione della crescita e maturazione dell’endometrio attraverso la somministrazione di estrogeni e progesterone
  • Trasferimento di uno o più embrioni nella cavità endometriale (una volta raggiunto un profilo ottimale di sviluppo endometriale)

Vantaggi

  • Utilizzo in vari cicli terapeutici di tutti gli embrioni ottenuti attraverso PMA, con aumento delle probabilità cumulative di successo e riduzione del rischio di gravidanze plurigemellari
  • Aumento delle probabilità di impianto per ciclo terapeutico in quanto gli embrioni vengono trasferiti in presenza di un endometrio di qualità ottimale

Limiti

In alcuni casi la preparazione endometriale può risultare laboriosa a causa di inadeguata risposta al trattamento

Rischi

Virtualmente nessuno in quanto non è richiesta stimolazione dell’ovaio e la procedura di trasferimento è indolore (non è necessaria anestesia)

Note

Le nuove tecniche di congelamento (vitrificazione) e scongelamento sono molto efficaci e non danneggiano gli embrioni